Installazione di Python su Windows, macOS, Linux, iOS e Android

Blog

Installazione di Python su Windows, macOS, Linux, iOS e Android

Per iniziare a lavorare con Python, devi avere accesso all'interprete Python. Ci sono diversi modi comuni per farlo. In questo articolo imparerai come installare l'ultima versione di Python 3 su Windows, macOS, Linux, iOS e Android.



Molti sistemi operativi , come **macOS **e Linux , Vieni con Pitone pre installato. La versione di **Python ** fornita con il tuo sistema operativo si chiama il tuo sistema Python.

Sommario



  • finestre
    Passaggio 1: scaricare il programma di installazione di Python 3 Passaggio 2: eseguire il programma di installazione* sottosistema Windows per Linux (WSL)
  • Linux
    UbuntuLinux MintDebianopenSUSECentOSFedoraArch LinuxCompilazione di Python dal sorgente* macOS / Mac OS X
    Passaggio 1: installazione di Homebrew (parte 1) Passaggio 2: installazione di Homebrew (parte 2) Passaggio 3: installazione di Python* iOS (iPhone/iPad)
  • Android (telefoni e tablet)
  • Conclusione

Per iniziare a lavorare con Pitone 3 , dovrai avere accesso all'interprete Python. Ci sono diversi modi comuni per farlo:

  • Python può essere ottenuto dal Python Software Foundation sito web all'indirizzo python.org . In genere, ciò comporta il download dell'appropriato installare per il tuo sistema operativo ed eseguirlo sulla tua macchina.
  • Alcuni sistemi operativi, in particolare Linux, forniscono a gestore di pacchetti che può essere eseguito per installare Python.
  • Su macOS, il modo migliore per installare Python 3 prevede l'installazione di un gestore di pacchetti chiamato birra fatta in casa . Vedrai come farlo nella relativa sezione del tutorial.
  • Su sistemi operativi mobili come Android e iOS, puoi installare app che forniscono un ambiente di programmazione Python. Questo può essere un ottimo modo per esercitare le tue abilità di programmazione in movimento.

In alternativa, ci sono diversi siti Web che ti consentono di accedere a un interprete Python online senza installare nulla sul tuo computer.



Nota: È possibile che Python sia stato fornito con il sistema operativo e sia già installato. Anche in questo caso, è possibile che la versione installata sia obsoleta, nel qual caso vorrai comunque ottenere l'ultima versione.

In questa guida all'installazione di Python, vedrai passo dopo passo come impostare un'installazione Pitone 3 distribuzione attiva finestre , Mac OS , Linux , ios , e Android . Quindi iniziamo!

Installazione di Python su Windows

È altamente improbabile che il tuo sistema Windows sia stato fornito con Python già installato. I sistemi Windows in genere non lo fanno. Fortunatamente, l'installazione non comporta molto di più che scaricare il programma di installazione di Python dal sito web python.org e lo esegue. Diamo un'occhiata a come installare Python 3 su Windows:

Passaggio 1: scarica il programma di installazione di Python 3

  1. Apri una finestra del browser e vai a Pagina di download per Windows a python.org .
  2. Sotto l'intestazione in alto che dice Versioni Python per Windows , clicca sul link per il Ultima versione di Python 3 - Python 3.x.x . (Al momento della stesura di questo articolo, l'ultimo è Python 3.6.5.)
  3. Scorri fino in fondo e seleziona una delle due Programma di installazione eseguibile per Windows x86-64 per 64 bit o Programma di installazione eseguibile per Windows x86 per 32 bit. (Vedi sotto.)

Barra laterale: Python a 32 o 64 bit?

Per Windows, puoi scegliere il programma di installazione a 32 o 64 bit. Ecco a cosa si riduce la differenza tra i due:* Se il tuo sistema ha un processore a 32 bit, dovresti scegliere il programma di installazione a 32 bit.

  • Su un sistema a 64 bit, entrambi i programmi di installazione funzioneranno effettivamente per la maggior parte degli scopi. La versione a 32 bit in genere utilizza meno memoria, ma la versione a 64 bit offre prestazioni migliori per le applicazioni con elaborazione intensiva.
  • Se non sei sicuro di quale versione scegliere, scegli la versione a 64 bit.

Nota: Ricorda che se sbagli questa scelta e desideri passare a un'altra versione di Python, puoi semplicemente disinstallare Python e reinstallarlo scaricando un altro programma di installazione da python.org .### Passaggio 2: eseguire il programma di installazione

Una volta scelto e scaricato un programma di installazione, è sufficiente eseguirlo facendo doppio clic sul file scaricato. Dovrebbe apparire una finestra di dialogo simile a questa:

Importante: Assicurati di selezionare la casella che dice Aggiungi Python 3.x a PATH come mostrato per garantire che l'interprete venga inserito nel percorso di esecuzione.

Quindi basta fare clic Installa ora .a Dovrebbe essere tutto qui. Pochi minuti dopo dovresti avere un'installazione di Python 3 funzionante sul tuo sistema.

Sottosistema Windows per Linux (WSL)

Se stai eseguendo Windows 10 Creators o Anniversary Update, hai effettivamente un'altra opzione per l'installazione di Python. Queste versioni di Windows 10 includono una funzionalità chiamata Sottosistema Windows per Linux, che consente di eseguire un ambiente Linux direttamente in Windows, senza modifiche e senza l'overhead di una macchina virtuale.

Dopo aver installato la distribuzione Linux di tua scelta, puoi installare Python 3 da una finestra della console Bash, proprio come faresti se eseguissi quella distribuzione Linux in modo nativo. (Vedi sotto.)

Installare Python su Linux

Ci sono ottime possibilità che la tua distribuzione Linux abbia già installato Python, ma probabilmente non sarà l'ultima versione e potrebbe essere Python 2 invece di Python 3.

Per scoprire quale/i versione/i hai, apri una finestra di terminale e prova i seguenti comandi:

  • python --version
  • python2 --version
  • python3 --version

Uno o più di questi comandi dovrebbero rispondere con una versione, come di seguito:

$ python3 --version Python 3.6.5

Se la versione mostrata è Python 2.x.x o una versione di Python 3 che non è l'ultima (3.6.5 al momento della stesura di questo documento), allora vorrai installare la versione più recente. La procedura per farlo dipenderà dalla distribuzione Linux in esecuzione.

Nota che spesso è più facile usare uno strumento chiamato |_+_| per gestire più versioni di Python su Linux. Per saperne di più, consulta il nostro articolo qui .

Installare Python su Ubuntu

A seconda della versione della distribuzione Ubuntu in esecuzione, le istruzioni di installazione di Python variano. Puoi determinare la tua versione locale di Ubuntu eseguendo il seguente comando:

pyenv

A seconda del numero di versione che vedi sotto |_+_| nell'output della console, seguire le istruzioni seguenti:

  • Ubuntu 17.10, Ubuntu 18.04 (e versioni successive) vengono forniti con Python 3.6 per impostazione predefinita. Dovresti essere in grado di invocarlo con il comando |_+_|.
  • Ubuntu 16.10 e 17.04 non viene fornito con Python 3.6 per impostazione predefinita, ma è nel repository Universe. Dovresti essere in grado di installarlo con i seguenti comandi:
$ lsb_release -a No LSB modules are available. Distributor ID: Ubuntu Description: Ubuntu 16.04.4 LTS Release: 16.04 Codename: xenial
  • Puoi quindi invocarlo con il comando |_+_|.
  • Se stai usando Ubuntu 14.04 o 16.04 , Python 3.6 non è nel repository Universe ed è necessario ottenerlo da un Personal Package Archive (PPA). Ad esempio, per installare Python da deadsnakes PPA , Fare quanto segue:
Release
  • Come sopra, invoca con il comando |_+_|.

Linux Mint

Mint e Ubuntu usano lo stesso sistema di gestione dei pacchetti, che spesso semplifica la vita. Puoi seguire le istruzioni sopra per Ubuntu 14.04 . Il deadsnakes PPA funziona con menta.

Debian

Abbiamo trovato fonti che indicavano che il metodo Ubuntu 16.10 avrebbe funzionato per Debian, ma non abbiamo mai trovato un percorso per farlo funzionare su Debian 9. Invece, abbiamo finito per creare Python dai sorgenti come elencato di seguito.

Un problema con Debian, tuttavia, è che generalmente non installa il |_+_| comando per impostazione predefinita. Per installarlo, dovrai effettuare le seguenti operazioni prima di eseguire il Compilare Python dal sorgente istruzioni di seguito:

python3

Successivamente, apri il |_+_| utilizzando il file |_+_| comando (o il tuo editor di testo preferito). Aggiungi la seguente riga di testo alla fine del file, sostituendo |_+_| con il tuo vero nome utente:

come caricare un file su github
$ sudo apt-get update $ sudo apt-get install python3.6

openSUSE

Abbiamo trovato diversi siti che descrivono come ottenere |_+_| per installare l'ultima versione di Python, ma sembravano problematici o obsoleti. Non siamo riusciti a far funzionare nessuno di questi con successo, quindi siamo tornati alla creazione di Python dal codice sorgente. Per fare ciò, dovrai installare gli strumenti di sviluppo, che possono essere eseguiti in |_+_| (tramite i menu) o utilizzando |_+_|:

python3.6

Questo passaggio ha richiesto un po' di tempo e ha comportato l'installazione di 154 pacchetti, ma una volta completato, siamo stati in grado di compilare il sorgente come mostrato nel Compilare Python dal sorgente sezione sopra.

CentOS

Il Comunità della zuppa fa un buon lavoro nel fornire versioni più recenti del software per le distribuzioni Enterprise Linux (ad esempio Red Hat Enterprise e CentOS). Puoi usare il loro lavoro per aiutarti a installare Python 3.

Per installare, devi prima aggiornare il tuo sistema con il yum gestore di pacchetti :

$ sudo add-apt-repository ppa:deadsnakes/ppa $ sudo apt-get update $ sudo apt-get install python3.6

Puoi quindi installare il pacchetto CentOS IUS che ti aggiornerà con il loro sito:

python3.6

Infine puoi quindi installare Python e Pip:

sudo

Grazie a Jani Karhunen per il suo ottima recensione per CentOS7.

Fedora

Fedora ha una tabella di marcia per passare a Python 3 come Python predefinito pubblicato qui . Indica che la versione corrente e le prossime versioni verranno fornite con Python 2 come impostazione predefinita, ma verrà installato Python 3. Se il |_+_| installato sulla tua versione non è 3.6, puoi utilizzare il seguente comando per installarlo:

$ su $ apt-get install sudo $ vi /etc/sudoers

Arch Linux

Arch Linux è abbastanza aggressivo nel tenere il passo con le versioni di Python. È probabile che tu abbia già l'ultima versione. In caso contrario, puoi utilizzare questo comando:

/etc/sudoers

Compilare Python dal sorgente

A volte la tua distribuzione Linux non avrà l'ultima versione di Python, o forse vuoi solo essere in grado di creare tu stesso la versione più recente e migliore. Ecco i passaggi che devi eseguire per compilare Python dal sorgente:

Passaggio 1: scarica il codice sorgente

Per iniziare, devi ottenere il codice sorgente Python. Python.org rende questo abbastanza facile. Se vai al Download pagina, vedrai l'ultima fonte per Python 3 in alto. (Assicurati di non prendere Legacy Python, Python 2.)

Quando selezioni la versione, in fondo alla pagina c'è un File sezione. Seleziona il Tarball sorgente gzip e scaricalo sulla tua macchina. Se preferisci un metodo da riga di comando, puoi facilmente usare |_+_| per scaricarlo nella directory corrente:

sudo vim

Passaggio 2: prepara il tuo sistema

Ci sono alcuni passaggi specifici della distribuzione coinvolti nella creazione di Python da zero. L'obiettivo di ogni passaggio è lo stesso su tutte le distro, ma potresti dover tradurre nella tua distribuzione se non usa |_+_|:

  1. Il primo passo da fare quando si esegue un'operazione come questa è aggiornare i pacchetti di sistema sulla macchina prima di iniziare. Su Debian, ecco come appare:
your_username
  1. Successivamente, vogliamo assicurarci che il sistema disponga degli strumenti necessari per compilare Python. Ce ne sono un sacco e potresti già averne alcuni, ma va bene. Li ho elencati tutti in un'unica riga di comando, ma puoi suddividere l'elenco in comandi più brevi semplicemente ripetendo |_+_| porzione:
your_username ALL=(ALL) ALL

Passaggio 3: crea Python

  1. Una volta che hai i prerequisiti e il file tar, puoi decomprimere il sorgente in una directory. Nota che il seguente comando creerà una nuova directory chiamata |_+_| sotto quello in cui ti trovi:
zypper
  1. Ora devi eseguire |_+_| strumento per preparare la build:
YaST
  1. Successivamente, costruisci i programmi Python usando |_+_|. Il |_+_| opzione dice semplicemente |_+_| per suddividere l'edificio in passaggi paralleli per velocizzare la compilazione. Anche con le build parallele, questo passaggio può richiedere alcuni minuti:
zypper
  1. Quindi, ti consigliamo di installare la tua nuova versione di Python. Utilizzerai |_+_| mira qui per non sovrascrivere la versione di sistema di Python. Poiché stai installando Python in |_+_|, dovrai eseguire come root:
$ sudu zypper install -t pattern devel_C_C++

Avvertimento : Si prega di utilizzare solo |_+_| destinazione su |_+_|. Usando il |_+_| target sovrascriverà |_+_| binario. Anche se sembra che sarebbe bello, ci sono grandi porzioni del sistema che si basano sulla versione preinstallata di Python.#### Passaggio 4: verifica l'installazione di Python

Infine, puoi testare la tua nuova versione di Python:

$ sudo yum update $ sudo yum install yum-utils

Installazione di Python su macOS / Mac OS X

Sebbene le versioni attuali di macOS (precedentemente note come Mac OS X) includano una versione di Python 2, è probabile che sia obsoleta di alcuni mesi. Inoltre, questa serie di tutorial utilizza Python 3, quindi ti aggiorniamo a quello.

Il modo migliore che abbiamo trovato per installare Python 3 su macOS è tramite il Gestore di pacchetti homebrew . Questo approccio è consigliato anche dalle guide della community come La guida dell'autostoppista a Python .

Passaggio 1: installa Homebrew (parte 1)

Per iniziare, devi prima installare Homebrew:

  1. Apri un browser e vai a http://brew.sh/ . Al termine del caricamento della pagina, seleziona il codice bootstrap Homebrew sotto Install Homebrew . Quindi premi Cmd + C per copiarlo negli appunti. Assicurati di aver catturato il testo del comando completo perché altrimenti l'installazione fallirà.
  2. Ora devi apri una finestra Terminal.app, incolla il codice bootstrap di Homebrew e poi premi Accedere. Questo avvierà l'installazione di Homebrew.
  3. Se lo stai facendo su una nuova installazione di macOS, potresti ricevere un avviso pop-up chiedendoti di installare gli strumenti di sviluppo della riga di comando di Apple . Avrai bisogno di quelli per continuare con l'installazione, quindi per favore confermare la finestra di dialogo facendo clic su Installa .

A questo punto, probabilmente stai aspettando che gli strumenti per sviluppatori della riga di comando finiscano l'installazione e ci vorranno alcuni minuti. È ora di prendere un caffè o un tè!

Passaggio 2: installa Homebrew (parte 2)

Puoi continuare a installare Homebrew e quindi Python dopo che l'installazione degli strumenti per sviluppatori della riga di comando è stata completata:

  1. Confermare la finestra di dialogo Il software è stato installato dal programma di installazione degli strumenti per sviluppatori.
  2. Torna nel terminale, premi Invio per continuare con l'installazione di Homebrew.
  3. Homebrew ti chiede di inserire la tua password in modo che possa finalizzare l'installazione. Inserisci la password del tuo account utente e premi Entra per continuare.
  4. A seconda della tua connessione Internet, Homebrew impiegherà alcuni minuti per scaricare i file richiesti. Una volta completata l'installazione, tornerai al prompt dei comandi nella finestra del terminale.

Wow! Ora che il gestore di pacchetti Homebrew è configurato, continuiamo con l'installazione di Python 3 sul tuo sistema.

Passaggio 3: installa Python

Una volta che Homebrew ha terminato l'installazione, torna al tuo terminale ed esegui il seguente comando :

$ sudo yum install https://centos7.iuscommunity.org/ius-release.rpm

Nota: Quando copi questo comando, assicurati di non includere i ```Molti sistemi operativi , come **macOS **e Linux , Vieni con Pitone pre installato. La versione di **Python ** fornita con il tuo sistema operativo si chiama il tuo sistema Python.

Sommario

  • finestre
    Passaggio 1: scaricare il programma di installazione di Python 3 Passaggio 2: eseguire il programma di installazione* sottosistema Windows per Linux (WSL)
  • Linux
    UbuntuLinux MintDebianopenSUSECentOSFedoraArch LinuxCompilazione di Python dal sorgente* macOS / Mac OS X
    Passaggio 1: installazione di Homebrew (parte 1) Passaggio 2: installazione di Homebrew (parte 2) Passaggio 3: installazione di Python* iOS (iPhone/iPad)
  • Android (telefoni e tablet)
  • Conclusione

Per iniziare a lavorare con Pitone 3 , dovrai avere accesso all'interprete Python. Ci sono diversi modi comuni per farlo:

  • Python può essere ottenuto dal Python Software Foundation sito web all'indirizzo python.org . In genere, ciò comporta il download dell'appropriato installare per il tuo sistema operativo ed eseguirlo sulla tua macchina.
  • Alcuni sistemi operativi, in particolare Linux, forniscono a gestore di pacchetti che può essere eseguito per installare Python.
  • Su macOS, il modo migliore per installare Python 3 prevede l'installazione di un gestore di pacchetti chiamato birra fatta in casa . Vedrai come farlo nella relativa sezione del tutorial.
  • Su sistemi operativi mobili come Android e iOS, puoi installare app che forniscono un ambiente di programmazione Python. Questo può essere un ottimo modo per esercitare le tue abilità di programmazione in movimento.

In alternativa, ci sono diversi siti Web che ti consentono di accedere a un interprete Python online senza installare nulla sul tuo computer.

Nota: È possibile che Python sia stato fornito con il sistema operativo e sia già installato. Anche in questo caso, è possibile che la versione installata sia obsoleta, nel qual caso vorrai comunque ottenere l'ultima versione.

In questa guida all'installazione di Python, vedrai passo dopo passo come impostare un'installazione Pitone 3 distribuzione attiva finestre , Mac OS , Linux , ios , e Android . Quindi iniziamo!

Installazione di Python su Windows

È altamente improbabile che il tuo sistema Windows sia stato fornito con Python già installato. I sistemi Windows in genere non lo fanno. Fortunatamente, l'installazione non comporta molto di più che scaricare il programma di installazione di Python dal sito web python.org e lo esegue. Diamo un'occhiata a come installare Python 3 su Windows:

Passaggio 1: scarica il programma di installazione di Python 3

  1. Apri una finestra del browser e vai a Pagina di download per Windows a python.org .
  2. Sotto l'intestazione in alto che dice Versioni Python per Windows , clicca sul link per il Ultima versione di Python 3 - Python 3.x.x . (Al momento della stesura di questo articolo, l'ultimo è Python 3.6.5.)
  3. Scorri fino in fondo e seleziona una delle due Programma di installazione eseguibile per Windows x86-64 per 64 bit o Programma di installazione eseguibile per Windows x86 per 32 bit. (Vedi sotto.)

Barra laterale: Python a 32 o 64 bit?

Per Windows, puoi scegliere il programma di installazione a 32 o 64 bit. Ecco a cosa si riduce la differenza tra i due:* Se il tuo sistema ha un processore a 32 bit, dovresti scegliere il programma di installazione a 32 bit.

  • Su un sistema a 64 bit, entrambi i programmi di installazione funzioneranno effettivamente per la maggior parte degli scopi. La versione a 32 bit in genere utilizza meno memoria, ma la versione a 64 bit offre prestazioni migliori per le applicazioni con elaborazione intensiva.
  • Se non sei sicuro di quale versione scegliere, scegli la versione a 64 bit.

Nota: Ricorda che se sbagli questa scelta e desideri passare a un'altra versione di Python, puoi semplicemente disinstallare Python e reinstallarlo scaricando un altro programma di installazione da python.org .### Passaggio 2: eseguire il programma di installazione

Una volta scelto e scaricato un programma di installazione, è sufficiente eseguirlo facendo doppio clic sul file scaricato. Dovrebbe apparire una finestra di dialogo simile a questa:

Importante: Assicurati di selezionare la casella che dice Aggiungi Python 3.x a PATH come mostrato per garantire che l'interprete venga inserito nel percorso di esecuzione.

Quindi basta fare clic Installa ora . Dovrebbe essere tutto qui. Pochi minuti dopo dovresti avere un'installazione di Python 3 funzionante sul tuo sistema.

Sottosistema Windows per Linux (WSL)

Se stai eseguendo Windows 10 Creators o Anniversary Update, hai effettivamente un'altra opzione per l'installazione di Python. Queste versioni di Windows 10 includono una funzionalità chiamata Sottosistema Windows per Linux, che consente di eseguire un ambiente Linux direttamente in Windows, senza modifiche e senza l'overhead di una macchina virtuale.

Dopo aver installato la distribuzione Linux di tua scelta, puoi installare Python 3 da una finestra della console Bash, proprio come faresti se eseguissi quella distribuzione Linux in modo nativo. (Vedi sotto.)

Installare Python su Linux

Ci sono ottime possibilità che la tua distribuzione Linux abbia già installato Python, ma probabilmente non sarà l'ultima versione e potrebbe essere Python 2 invece di Python 3.

Per scoprire quale/i versione/i hai, apri una finestra di terminale e prova i seguenti comandi:

  • $ sudo yum install python36u $ sudo yum install python36u-pip
  • python3
  • $ sudo dnf install python36

Uno o più di questi comandi dovrebbero rispondere con una versione, come di seguito:

$ packman -S python

Se la versione mostrata è Python 2.x.x o una versione di Python 3 che non è l'ultima (3.6.5 al momento della stesura di questo documento), allora vorrai installare la versione più recente. La procedura per farlo dipenderà dalla distribuzione Linux in esecuzione.

Nota che spesso è più facile usare uno strumento chiamato |_+_| per gestire più versioni di Python su Linux. Per saperne di più, consulta il nostro articolo qui .

Installare Python su Ubuntu

A seconda della versione della distribuzione Ubuntu in esecuzione, le istruzioni di installazione di Python variano. Puoi determinare la tua versione locale di Ubuntu eseguendo il seguente comando:

wget

A seconda del numero di versione che vedi sotto |_+_| nell'output della console, seguire le istruzioni seguenti:

  • Ubuntu 17.10, Ubuntu 18.04 (e versioni successive) vengono forniti con Python 3.6 per impostazione predefinita. Dovresti essere in grado di invocarlo con il comando |_+_|.
  • Ubuntu 16.10 e 17.04 non viene fornito con Python 3.6 per impostazione predefinita, ma è nel repository Universe. Dovresti essere in grado di installarlo con i seguenti comandi:
$ wget https://www.python.org/ftp/python/3.6.5/Python-3.6.5.tgz
  • Puoi quindi invocarlo con il comando |_+_|.
  • Se stai usando Ubuntu 14.04 o 16.04 , Python 3.6 non è nel repository Universe ed è necessario ottenerlo da un Personal Package Archive (PPA). Ad esempio, per installare Python da deadsnakes PPA , Fare quanto segue:
apt-get
  • Come sopra, invoca con il comando |_+_|.

Linux Mint

Mint e Ubuntu usano lo stesso sistema di gestione dei pacchetti, che spesso semplifica la vita. Puoi seguire le istruzioni sopra per Ubuntu 14.04 . Il deadsnakes PPA funziona con menta.

matrice di copia profonda javascript

Debian

Abbiamo trovato fonti che indicavano che il metodo Ubuntu 16.10 avrebbe funzionato per Debian, ma non abbiamo mai trovato un percorso per farlo funzionare su Debian 9. Invece, abbiamo finito per creare Python dai sorgenti come elencato di seguito.

Un problema con Debian, tuttavia, è che generalmente non installa il |_+_| comando per impostazione predefinita. Per installarlo, dovrai effettuare le seguenti operazioni prima di eseguire il Compilare Python dal sorgente istruzioni di seguito:

$ sudo apt-get update $ sudo apt-get upgrade

Successivamente, apri il |_+_| utilizzando il file |_+_| comando (o il tuo editor di testo preferito). Aggiungi la seguente riga di testo alla fine del file, sostituendo |_+_| con il tuo vero nome utente:

sudo apt-get install -y

openSUSE

Abbiamo trovato diversi siti che descrivono come ottenere |_+_| per installare l'ultima versione di Python, ma sembravano problematici o obsoleti. Non siamo riusciti a far funzionare nessuno di questi con successo, quindi siamo tornati alla creazione di Python dal codice sorgente. Per fare ciò, dovrai installare gli strumenti di sviluppo, che possono essere eseguiti in |_+_| (tramite i menu) o utilizzando |_+_|:

# For apt-based systems (like Debian, Ubuntu, and Mint) $ sudo apt-get install -y make build-essential libssl-dev zlib1g-dev libbz2-dev libreadline-dev libsqlite3-dev wget curl llvm libncurses5-dev libncursesw5-dev xz-utils tk-dev # For yum-based systems (like CentOS) $ sudo yum -y groupinstall development $ sudo yum -y install zlib-devel

Questo passaggio ha richiesto un po' di tempo e ha comportato l'installazione di 154 pacchetti, ma una volta completato, siamo stati in grado di compilare il sorgente come mostrato nel Compilare Python dal sorgente sezione sopra.

CentOS

Il Comunità della zuppa fa un buon lavoro nel fornire versioni più recenti del software per le distribuzioni Enterprise Linux (ad esempio Red Hat Enterprise e CentOS). Puoi usare il loro lavoro per aiutarti a installare Python 3.

Per installare, devi prima aggiornare il tuo sistema con il yum gestore di pacchetti :

Python-3.6.5

Puoi quindi installare il pacchetto CentOS IUS che ti aggiornerà con il loro sito:

$ tar xvf Python-3.6.5.tgz $ cd Python-3.6.5

Infine puoi quindi installare Python e Pip:

./configure

Grazie a Jani Karhunen per il suo ottima recensione per CentOS7.

Fedora

Fedora ha una tabella di marcia per passare a Python 3 come Python predefinito pubblicato qui . Indica che la versione corrente e le prossime versioni verranno fornite con Python 2 come impostazione predefinita, ma verrà installato Python 3. Se il |_+_| installato sulla tua versione non è 3.6, puoi utilizzare il seguente comando per installarlo:

$ ./configure --enable-optimizations --with-ensurepip=install

Arch Linux

Arch Linux è abbastanza aggressivo nel tenere il passo con le versioni di Python. È probabile che tu abbia già l'ultima versione. In caso contrario, puoi utilizzare questo comando:

make

Compilare Python dal sorgente

A volte la tua distribuzione Linux non avrà l'ultima versione di Python, o forse vuoi solo essere in grado di creare tu stesso la versione più recente e migliore. Ecco i passaggi che devi eseguire per compilare Python dal sorgente:

Passaggio 1: scarica il codice sorgente

Per iniziare, devi ottenere il codice sorgente Python. Python.org rende questo abbastanza facile. Se vai al Download pagina, vedrai l'ultima fonte per Python 3 in alto. (Assicurati di non prendere Legacy Python, Python 2.)

Quando selezioni la versione, in fondo alla pagina c'è un File sezione. Seleziona il Tarball sorgente gzip e scaricalo sulla tua macchina. Se preferisci un metodo da riga di comando, puoi facilmente usare |_+_| per scaricarlo nella directory corrente:

-j

Passaggio 2: prepara il tuo sistema

Ci sono alcuni passaggi specifici della distribuzione coinvolti nella creazione di Python da zero. L'obiettivo di ogni passaggio è lo stesso su tutte le distro, ma potresti dover tradurre nella tua distribuzione se non usa |_+_|:

  1. Il primo passo da fare quando si esegue un'operazione come questa è aggiornare i pacchetti di sistema sulla macchina prima di iniziare. Su Debian, ecco come appare:
make
  1. Successivamente, vogliamo assicurarci che il sistema disponga degli strumenti necessari per compilare Python. Ce ne sono un sacco e potresti già averne alcuni, ma va bene. Li ho elencati tutti in un'unica riga di comando, ma puoi suddividere l'elenco in comandi più brevi semplicemente ripetendo |_+_| porzione:
$ make -j 8

Passaggio 3: crea Python

  1. Una volta che hai i prerequisiti e il file tar, puoi decomprimere il sorgente in una directory. Nota che il seguente comando creerà una nuova directory chiamata |_+_| sotto quello in cui ti trovi:
altinstall
  1. Ora devi eseguire |_+_| strumento per preparare la build:
/usr/bin
  1. Successivamente, costruisci i programmi Python usando |_+_|. Il |_+_| opzione dice semplicemente |_+_| per suddividere l'edificio in passaggi paralleli per velocizzare la compilazione. Anche con le build parallele, questo passaggio può richiedere alcuni minuti:
$ sudo make altinstall
  1. Quindi, ti consigliamo di installare la tua nuova versione di Python. Utilizzerai |_+_| mira qui per non sovrascrivere la versione di sistema di Python. Poiché stai installando Python in |_+_|, dovrai eseguire come root:
altinstall

Avvertimento : Si prega di utilizzare solo |_+_| destinazione su |_+_|. Usando il |_+_| target sovrascriverà |_+_| binario. Anche se sembra che sarebbe bello, ci sono grandi porzioni del sistema che si basano sulla versione preinstallata di Python.#### Passaggio 4: verifica l'installazione di Python

Infine, puoi testare la tua nuova versione di Python:

make

Installazione di Python su macOS / Mac OS X

Sebbene le versioni attuali di macOS (precedentemente note come Mac OS X) includano una versione di Python 2, è probabile che sia obsoleta di alcuni mesi. Inoltre, questa serie di tutorial utilizza Python 3, quindi ti aggiorniamo a quello.

Il modo migliore che abbiamo trovato per installare Python 3 su macOS è tramite il Gestore di pacchetti homebrew . Questo approccio è consigliato anche dalle guide della community come La guida dell'autostoppista a Python .

Passaggio 1: installa Homebrew (parte 1)

Per iniziare, devi prima installare Homebrew:

  1. Apri un browser e vai a http://brew.sh/ . Al termine del caricamento della pagina, seleziona il codice bootstrap Homebrew sotto Install Homebrew . Quindi premi Cmd + C per copiarlo negli appunti. Assicurati di aver catturato il testo del comando completo perché altrimenti l'installazione fallirà.
  2. Ora devi apri una finestra Terminal.app, incolla il codice bootstrap di Homebrew e poi premi Accedere. Questo avvierà l'installazione di Homebrew.
  3. Se lo stai facendo su una nuova installazione di macOS, potresti ricevere un avviso pop-up chiedendoti di installare gli strumenti di sviluppo della riga di comando di Apple . Avrai bisogno di quelli per continuare con l'installazione, quindi per favore confermare la finestra di dialogo facendo clic su Installa .

A questo punto, probabilmente stai aspettando che gli strumenti per sviluppatori della riga di comando finiscano l'installazione e ci vorranno alcuni minuti. È ora di prendere un caffè o un tè!

Passaggio 2: installa Homebrew (parte 2)

Puoi continuare a installare Homebrew e quindi Python dopo che l'installazione degli strumenti per sviluppatori della riga di comando è stata completata:

  1. Confermare la finestra di dialogo Il software è stato installato dal programma di installazione degli strumenti per sviluppatori.
  2. Torna nel terminale, premi Invio per continuare con l'installazione di Homebrew.
  3. Homebrew ti chiede di inserire la tua password in modo che possa finalizzare l'installazione. Inserisci la password del tuo account utente e premi Entra per continuare.
  4. A seconda della tua connessione Internet, Homebrew impiegherà alcuni minuti per scaricare i file richiesti. Una volta completata l'installazione, tornerai al prompt dei comandi nella finestra del terminale.

Wow! Ora che il gestore di pacchetti Homebrew è configurato, continuiamo con l'installazione di Python 3 sul tuo sistema.

Passaggio 3: installa Python

Una volta che Homebrew ha terminato l'installazione, torna al tuo terminale ed esegui il seguente comando :

install

Nota: Quando copi questo comando, assicurati di non includere il carattere `` all'inizio. Questo è solo un indicatore che si tratta di un comando della console.

vue trascina e rilascia

Questo scaricherà e installerà l'ultima versione di Python. Dopo l'Homebrew |_+_| termina il comando, Python 3 dovrebbe essere installato sul tuo sistema.

Puoi assicurarti che tutto sia andato correttamente verificando se è possibile accedere a Python dal terminale:

  1. Apri il terminale avviando Terminal.app .
  2. Digita |_+_| e premi Invio.
  3. Dovresti vedere il testo della guida dal gestore di pacchetti Pip di Python. Se ricevi un messaggio di errore in esecuzione |_+_|, ripeti i passaggi di installazione di Python per assicurarti di avere un'installazione di Python funzionante.

Supponendo che tutto sia andato bene e che tu abbia visto l'output di Pip nella finestra del prompt dei comandi ... congratulazioni! Hai appena installato Python sul tuo sistema e sei pronto per continuare con la sezione successiva di questo tutorial.

Installazione di Python su iOS (iPhone/iPad)

Il App Pythonista per iOS è un ambiente di sviluppo Python completo che puoi eseguire sul tuo iPhone o iPad. È fondamentalmente una combinazione di editor, documentazione e interprete Python in un'unica app.

Pythonista è sorprendentemente divertente da usare. È un piccolo strumento fantastico quando sei bloccato senza un laptop e vuoi lavorare sulle tue abilità di Python in movimento. Viene fornito con la libreria standard completa di Python 3 e include anche la documentazione completa che puoi sfogliare offline.

Per installare e configurare Pythonista devi scaricalo dall'app store iOS .

Installazione di Python su Android (telefoni e tablet)

Se hai un tablet o un telefono Android e vuoi fare pratica con Python in movimento, sono disponibili diverse opzioni. Quello che abbiamo trovato supporta in modo più affidabile Python 3.6 è pidroide 3 .

Pydroid 3 dispone di un interprete che puoi utilizzare per le sessioni REPL e offre anche la possibilità di modificare, salvare ed eseguire il codice Python:

Puoi scarica e installa Pydroid 3 dal Google Play Store . Esiste una versione gratuita e anche una versione Premium a pagamento che supporta la previsione e l'analisi del codice.

Conclusione

Questa sezione ti ha fornito le informazioni necessarie per accedere a un interprete Python 3. Ora sei pronto per passare alla sezione successiva e iniziare a interagire con Python!

#python #macos #linux #ios #ubuntu